Cambiare lavoro per non rinunciare allo smart working

Cambiare lavoro per non rinunciare allo smart working

Rinunciare allo smart working dopo averlo provato? Piuttosto cambiamo lavoro. Lo dicono il 60% degli italiani intervistati dalla società di ricerca del personale Wyser: a spaventare i lavoratori – spiega il Tgcom – sono i ritmi prepandemia con mezzi di trasporto affollati e traffico (50%), sveglia anticipata e scelta di un abbigliamento idoneo (30%). Giudizio chiaro e netto: mai più come prima.

Qui il link per leggere l’articolo completo.

Intelligenza Artificiale vs. Covid-19

Intelligenza Artificiale vs. Covid-19

L’Intelligenza Artificiale è già presente nella nostra vita di tutti i giorni. Emanuela Girardi, consulente per il Ministero dello Sviluppo Economico, fondatrice dell’associazione Pop AI e membro dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale, ha partecipato al podcast in collaborazione con Radio IT per spiegare gli strumenti dell’AI a supporto nella lotta al Covid-19.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il seguente link oppure ascoltare il podcast completo qui sotto.

La crisi accelera l’adozione della robotica

La crisi accelera l’adozione della robotica

Il futuro è nella cobotica. Condividiamo l’intervista ad Antonio Bicchi, presidente di I-RIM Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti, Professore dell’Università di Pisa e ricercatore dell’Istituto Italiano di di Tecnologia. Il contributo all’innovazione robotica che può offrire l’Italia è di straordinario livello. Siamo tra in primi Paesi al mondo per quantità di produzione scientifica e nel campo della ricerca. Siamo ai vertici della classifica mondiale anche per quanto riguarda lo sviluppo di macchine intelligenti.

User Experience nell’era dello Smart Working

User Experience nell’era dello Smart Working

Lo scorso 29 Maggio si è tenuta la talk User Experience in the Smart Working era, organizzata dalla Experience Design Academy del Politecnico di Milano.

L’evento ha affrontato le seguenti tematiche:

  • Gestione dei workshop in digitale
  • Conduzione degli user test da remoto
  • Collaborazione in ambienti phygital, ovvero spazi in cui il mondo fisico si unisce a quello digitale (per es. negozi con sistemi di tracciamento dei movimenti dei clienti, auto a guida autonoma e strumenti di produttività utilizzati come digital workplace)

Le esperienze di collaborazione devono essere ridefinite “mettendo la tecnologia al servizio della conversazione”. Non basta più replicare l’esperienza fisica in digitale, ma occorre “capire come la tecnologia possa migliorare le azioni degli utenti nella vita di tutti i giorni”.

Alla talk hanno partecipato:

  • Stefano Besana, Digital and Future of Work Lead @ EY
  • Irina Bogani, UX Research Lead, Eye Tracking Expert & Systemic Psychologist @ Vodafone
  • Carlo Galimberti, professore all’ Università Cattolica di Milano, Human Resources e Communication Consultant

Per maggiori informazioni è possibile consultare il seguente link.

Moderatori:
Andrea Gaggioli, Co-direttore Master in User Experience Psychology
Venanzio Arquilla, Co-direttore Master in User Experience Psychology

I brand e l’emergenza | Generazione Z e Covid -19

I brand e l’emergenza | Generazione Z e Covid -19

Nel nuovo contesto competitivo tutti i brand si sono dovuti confrontare con una domanda dei consumatori mutata per quantità e qualità.

L’Osservatorio Generazione Z di One Day (il gruppo di ScuolaZoo) semplifica in due categorie la situazione in cui si sono trovate molte aziende a fronte dell’emergenza: ci sono quelli che sono stati avvantaggiati dalla crisi (si pensi all’Amuchina…) e quelli ai quali le misure di sicurezza impediscono di usufruire del bene, servizio o dell’esperienza (es. viaggi) oppure non sono prioritari (es. auto).

Scopri di più a questo LINK

#TechContest: migliore idea Smart B2C

#TechContest: migliore idea Smart B2C

Noi di DS Group crediamo da sempre nell’ innovazione come stimolo verso infinite opportunità di miglioramento.

Sulla scia dell’attuale nuovo fenomeno della Smart Economy, caratterizzato dalle aziende che adottano soluzioni smart per superare le attuali difficoltà, abbiamo deciso di coinvolgere tutte le nostre risorse lanciando un contest tecnologico per stimolare le loro doti di problem solving al fine di premiare la miglior Idea Smart B2C.

Un’ulteriore iniziativa per continuare a sentirci sempre parte attiva della nostra realtà.

Guarda il post originale su LinkedIn