Spatial è una start-up americana che ha sviluppato una piattaforma che permette la collaborazione tra colleghi in un ambiente virtuale, attraverso l’utilizzo di avatar 3D in grado di muoversi e interagire. Questi avatar possono essere creati tramite visori o più semplicemente con una fotocamera.

L’azienda ha già raccolto 22 milioni di dollari in finanziamenti e, a causa della pandemia, l’utilizzo di questa piattaforma può colmare le distanze e la mancanza di contatto umano determinata dal lavoro da remoto.

È possibile trovare maggiori informazioni sull’articolo di Digitalic.